Trekking sul Lago Maggiore | Non solo spiagge, sport acquatici e splendide isole.

Se vi trovate sulla sponda lombarda del Lago Maggiore, ospiti del nostro hotel a Luino, potreste anche dedicarvi a passeggiate e trekking lungo percorsi di boschi o su meravigliosi sentieri panoramici.

Camminare fa bene alla salute e allo spirito, soprattutto se al rientro riuscite a rilassarvi, magari con una cenetta in un locale tipico o guardando un film all’aperto sul lungolago di Luino. Chiedete alla nostra reception, sapremo consigliarvi per il meglio.
…ma veniamo alle escursioni.

Volete sapere dove fare trekking sul lago Maggiore e in provincia di Varese?
La terra dei sette laghi offre tantisime opportunità!

Attenzione il trekking va affrontato con il giusto equipaggiamento e il nostro consiglio è quello di farsi accompagnare sempre da guide o esperti del luogo.
I percorsi indicati di seguito pubblicati in maniera più approfondita sul blog fringeintravel

Sono sette bellissime escursioni in sette differenti zone di lago .

  • Area del lago Maggiore: Pizzoni di Laveno 

Partenza da: Vararo
Dislivello: 300 m (E)
Durata percorso: 1 ora
Periodo migliore: tutto l’anno
Dal Ristorante la Gigliola di Vararo parte il sentiero che vede una prima parte nel bosco per poi trasformarsi in cresta rocciosa.
Il percorso è semplice e breve, ma l’ultima parte prevede un po’ di attenzione e buone scarpe, diventa una vera e propria scala di roccia e mette alla prova chi soffre di vertigini.
I Pizzoni sono 3 piccole vette che si susseguono e da cui si gode una vista sul Lago Maggiore e le montagne circostanti a 360°.” (Fonte Marika Ciaccia)

  • Area del lago di Varese: Forte di Orino

Partenza da: Belvedere del Parco Regionale Campo dei Fiori
Dislivello: Praticamente nullo (E)
Durata percorso: 2 ore
Periodo migliore: tutto l’anno

Per raggiungere questo luogo bisogna deviare dal Lago di Varese e andare a vederlo dall’alto salendo verso il Sacro Monte, posto ricco di storia e bellezza nonché patrimonio Unesco.
Si prosegue poi verso il Parco Regionale del Campo dei Fiori fino ad arrivare ad una balconata panoramica che nelle giornate più limpide permette di scorgere gli aerei di Malpensa in decollo, c’è chi giura di riuscire a vedere la Madunina del Duomo di Milano…“(Fonte)

  • Area del lago di Monate: Lago d’acqua sorgiva

Partenza da: Cadrezzate – Monate
Dislivello: nullo (T)
Durata percorso: l’intera giornata
Periodo migliore: i mesi caldi
Zona ideale per raggiungere e i più bei trekking del varesotto.
Merita comunque una sosta, perchè questo lago è particolarmente pulito e balneabile.

  • Area del lago di Comabbio: giro intorno al lago

Partenza da: Parco di Ternate
Dislivello: 80 m (T)
Durata percorso: 2 ore
Periodo migliore: tutto l’anno

Il Lago di Comabbio è piccolino e presenta un panorama molto bello. Il giro completo è su pista ciclopedonale, dura circa 2 ore e passa per un bel parco pubblico, per una pineta, per un prato con le mucche al pascolo e per una postazione di canotaggio. Di recente qualcuno ha introdotto i fiori di loto che si sono adattati magnificamente distruggendo a poco a poco alcune specie autoctone di piante acquatiche, devo dire che il risultato lascia a bocca aperta e vale la pena di passeggiare qui anche solo per ammirare questo giardino galleggiante.” (Fonte)

  • Area del lago di Ghirla: Poncione di Ganna 

Partenza da: Ganna, Passo del Tedesco (740 m)
Dislivello: 300 m (EE)
Durata percorso: 1 ora e mezza
Periodo migliore: tutto l’anno

Il Poncione di Ganna è una delle montagne più suggestive di Varese, già visibile dall’autostrada fa capolino sulla Valganna.
Si sale ripidamente (massacrante) superando gradini rocciosi, fino ad arrivare alla grande croce e al libro di vetta sulla sommità del monte. Panorama a 360° sul Monte Rosa e montagne svizzere. Imperdibile se avete buone gambe!” (Fonte)

  • Area del  Lago Delio: Monte Cadrigna

Partenza da: Passo della Forcora
Dislivello: 100 m (E)
Durata percorso: mezz’ora
Periodo migliore: tutto l’anno, consigliato al tramonto
All’ampio e gratuito parcheggio del Passo della Forcora si scorge un impianto sciistico ed una imponente collina. Non ci sono cartelli a segnalare la meraviglia che si trova lì sopra, ma salendo il ripido e breve dislivello si arriva alla grande croce di vetta che si affaccia sul sottostante Lago Maggiore. Inutile dire che il panorama merita ogni goccia di sudore.
Consiglio di andare a godersi il tramonto che, soprattutto in autunno, colora intensamente l’orizzonte. (Fonte)

  • Area Lago di Lugano: sentiero del Lago di Lugano 

Partenza da: Magliaso, a 2 km da Ponte Tresa
Arrivo: Mendrisio
Dislivello complessivo: 8700 m. Possibilità di prendere mezzi di trasporto (EE periodico!)
Durata percorso: 130 km – 9 tappe da 15 km circa e 4 o 5 ore di cammino al giorno
Periodo migliore: tutto l’anno (evitare i mesi più freddi)
Ci troviamo al confine con la Svizzera, si attraversa tutta la zona a sud del  Monte Ceneri chiamata, Sottoceneri e si passa dalla cima del Monte Lema al Monte Tamaro, si prosegue lungo meravigliosi sentieri panoramici, per arrivare poi al Monte Generoso. La discesa ha la particolarità di prevedere il passaggio tra numerosi vigneti.

Vi auguriamo buona passeggiata!